Tu sei qui

40 anni UVM, lettera del Presidente

1977 – 2017,
40 anni di UVM e l’onore di poter essere il presidente in questa ricorrenza.
Ma esistiamo da così tanto tempo?
Tanto ci sarebbe da dire di questi primi 40 anni perché tanti sono i ricordi che ciascuno di noi custodisce e porta con sé, ricordi che fanno la nostra storia e la storia di questo meraviglioso paese di frontiera incastonato tra le montagne e il lago, tra la Svizzera e il resto d’Italia: Maccagno.
Maccagno e le sue ricchezze naturali tanto importanti per noi velisti: la Tramontana e l’Inverna, le brezze termiche che soffiano la mattina da nord e al pomeriggio da sud, ovvero le vere miniere d’oro scoperte dai pionieri della vela di allora, ricchezze che oggi attraggono e continuano a sedurre i tecnologici velisti moderni.
Personalmente ho iniziato a frequentare Maccagno nel 1985, fu amore a prima vista quello di un velista forestiero quale ero io allora.
Maccagno, in quel tempo era molto diversa da come la vediamo oggi perché grande è stata nel frattempo la trasformazione di questo paese nel quale UVM ha consolidato le proprie radici.
La rivalutazione del Lungolago e del Golfo Gabella volute dall’Amministrazione Comunale, ha permesso a Maccagno di fare un grande salto di qualità del quale anche UVM ha potuto godere… e così eccoci al salto dal capannone alla cattedrale.
Mio dovere è quindi oggi, in qualità di Presidente, ringraziare per tutto quanto è stato fatto finora.
Lo dobbiamo ai cittadini di Maccagno, lo dobbiamo alle Amministrazioni di Maccagno, lo dobbiamo a quei soci che col solo contributo di una passione forte per la vela hanno fondato e condotto l'UVM; mi riferisco ai Presidenti che mi hanno preceduto e, naturalmente, ai nostri soci che si sono da sempre adoperati nel mantenere vivo il nostro circolo.
Desidero ricordare Luigi Pazzaglia, primo Presidente, e Piero Candiani recentemente scomparso e il grande contributo di esperienza che loro ci hanno dato e trasmesso: grazie.
Nel frattempo il circolo, cercando di rispondere alle esigenze del tempo ha consolidato le sua attività portando quella agonistica in manifestazioni di rilievo a livello nazionale e internazionale. L’UVM e il nome di Maccagno sono conosciuti oggi anche oltre i confini nazionali e oramai da tempo siamo una realtà importante in ambito FIV, oltre che un punto di riferimento velico e turistico del Lago Maggiore.
Il ponte transgenerazionale che ha permesso tutto ciò e che ha unito passato e presente e che dovrà unire anche il futuro è il “senso di appartenenza”.
Il senso di appartenenza a un luogo, a una comunità, a una idea, a un sogno, a uno sport, alla vela, al circolo, il nostro, l’Unione Velica Maccagno.
Intangibile come onore, rispetto, stima, il senso di appartenenza è stato e continuerà a essere il sentimento più importante per la vita del nostro circolo e della comunità di cui anche noi siamo i protagonisti.
Sì, l'Unione Velica Maccagno esiste quindi da così tanto tempo.
Buon anniversario per i tuoi 40 anni e un grande grazie a Tutti Voi.
Maurizio Pocaterra
Presidente U.V.M.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer