Tu sei qui

DINGHY 12' - 1a PROVA CAMPIONATO LAGHI PREALPINI

Complimenti per il secondo posto di Paolo Corbellini, ecco la sua cronaca della regata.
Alla coppa Torri disputata a Torri del Benaco sul lago di Garda, 11 Dinghy ed 11 snipe al via dei quali 8 Dinghy "locali", 2 UVM (Aldo ed io), un veneziano che lavora a Milano e vive a Cernobbio, unico assente giustificato Elio Falzotti con problemi ad una gamba.
Sabato tempo caldo tre prove disputate.
Nella prima Pallavidini in fuga, a seguire Malinverno ed io tallonati da Coppola. Ad un passaggio di boa lieve contatto con Malinverno. Faccio penalità' e Coppola ne approfitta. Per recuperare tento un opzione azzardata e finisco ottavo. Barca veloce, vela nuova ottima, timoniere pessimo.
Seconda prova lotta testa a testa con Coppola, io più veloce in poppa, lui di bolina. Ultima strambata Coppola sbaglia e io vinco senza troppo merito.
Terza prova vento instabile e ballerino che muore dopo il primo giro. Accorciamento alla seconda bolina con forti rimescolamenti (io sfortunato!).
Alla sera del sabato Coppola imprendibile. Potrebbe essere minacciato solo da Pallavidini che sarà assente domenica per impegni familiari.
Domenica mattina temporali e perturbazioni una sola prova corsa (ridotta su tre lati per caduta progressiva del vento). Parto bene e giro secondo dopo Cestari che alla fine della bolina ha un incrocio al di là della decenza con Malinverno mura a sinistra e penalità tardiva sul lato successivo. Passo in testa e ci rimango fino a pochi metri dal traguardo dove Cestari mi passa. Gli altri abbastanza lontani. Malinverno protesta Cestari che viene squalificato e divento primo.
Risultato finale Coppola primo, io secondo Malinverno terzo, Armellin primo tra i classici.Buona l'organizzazione a terra e in acqua del circolo nonostante la scarsa collaborazione del Comune. Premi ricchi e molto apprezzati. Linee di partenza un po' approssimative
Arrivederci a Maccagno sperando che i dinghisti dei nostri laghi si dimostrino meno sedentari!

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer